Capodanno con la diocesi di Jesi

Pellegrinaggio diocesano con mons. Gerardo Rocconi, vescovo di Jesi

dal 27/12/2022 (martedì)   
al 03/01/2022 (lunedì)
8 giorni / 7 notti

“Il cammino del discepolo verso Gerusalemme”.
Ripartire dopo la pandemia con mons. Gerardo Rocconi

La diocesi di Jesi organizza un pellegrinaggio in Terra Santa dal titolo “Il cammino del discepolo verso Gerusalemme”. Con la presenza speciale di mons. Gerardo Rocconi, vescovo di Jesi, i pellegrini sono invitati a riscoprire Gesù e il loro essere discepoli.

Non è un caso che il pellegrinaggio avviene a capodanno: vogliamo iniziare l’anno là dove è iniziata l’avventura della nostra fede e dove sono le origini della nostra chiesa. Il pellegrinaggio sarà caratterizzato da questi elementi: spiritualità, cultura, festa, preghiera, incontri con realtà locali.

Inizieremo la giornata sul monte Monte Tabor, luogo dove Gesù fu trasfigurato. Visiteremo Cana di Galilea e Nazareth. Una giornata intera la trascorreremo sul lago di Tiberiade dove visiteremo  i luoghi della predicazione di Gesù: Cafarnao, dove Gesù abitò dopo aver lasciato Nazareth; Tabga, luogo della moltiplicazione dei pani e dei pesci e del Primato di Pietro;  Magdala, città di origine di Maria Maddalena. Sosteremo  al Monte delle Beatitudini, teatro del discorso della Montagna.

Una giornata speciale è dedicata al cammino a piedi nel deserto dal Monastero di San Giorgio in Koziba fino a Gerico. E naturalmente non può mancare la sosta al Mar Morto, la depressione geologica più profonda della terra a 400 metri sotto il livello del mare.

Cuore e culmine del pellegrinaggio sono Betlemme e Gerusalemme. La gioia annunciata ai pastori a Betlemme si trasforma nella gioia che trasmette il Risorto ai suoi discepoli a Gerusalemme, fino a raggiungere ciascuno di noi.

Per saperne di più contattaci.


Richiesta informazioni